Comitato cittadino
per la salvaguardia e valorizzazione
della Villa Romana del Casale

Il Comitato Cittadino annuncia un sit-in contro l'incuria e il degrado della Villa Romana

Piazza Armerina 09.10.2003

Comitato cittadino per la salvaguardia e valorizzazione della Villa Romana del Casale

Agli organi di stampa
Loro sedi

Piazza Armerina 9 ottobre 2003

COMUNICATO STAMPA

11 Ottobre 2003: Vertice dell'Unità di Crisi per la Villa Romana del Casale di Piazza Armerina

 

Il Comitato cittadino annuncia un sit-in contro l'incuria e il degrado della Villa Romana

Chiesto in via prioritaria il perseguimento di un obiettivo immediato e concreto: il reperimento dei fondi per il restauro e la conservazione dei pavimenti musivi

Chiesta l' attivazione di una politica regionale di finanziamenti anche attraverso la rimodulazione del Programma Operativo Regionale che non vede inserito il sito archeologico di Piazza Armerina tra gli interventi in prima fascia

Il Comitato cittadino per la Villa Romana del Casale annuncia un sit-in in occasione del programmato vertice dell'Unità di Crisi per la Villa Romana di giorno 11 ottobre.

Il Comitato, seriamente preoccupato per il grido d'allarme che più voci hanno ormai innalzato per la nostra Villa e per l'evidente stato di degrado in cui versano i mosaici del Casale, ritiene che i tempi siamo ormai maturi perché l'intera cittadinanza prenda parola in proposito.

La Villa Romana del Casale rappresenta infatti per la città di Piazza Armerina un bene di inestimabile valore che costituisce prima di tutto la matrice dell'identità culturale dei cittadini piazzesi e come tale deve essere adeguatamente tutelato.

Il Comitato si propone come scopo principale il raggiungimento di un obiettivo fondamentale: l'impegno degli enti preposti ad attivare urgentemente una organica politica regionale di finanziamenti che veda come prioritari gli interventi di restauro e di conservazione dei pavimenti musivi e degli affreschi parietali anche attraverso i canali di finanziamento previsti dal POR, che allo stato attuale non vede inserita la Villa Romana tra gli interventi in prima fascia.

In tal senso chiede impegni e tempi concreti e precisi.

Al sit-in, cui prenderanno parte le delegazioni delle associazioni che hanno già aderito al comitato, sono invitati tutti i cittadini.

L'appuntamento è fissato alle ore 10.30 presso l'ingresso del sito archeologico.

L'Ufficio stampa del Comitato 338.6417960

Hanno già aderito al Comitato:
Ufficio Difensore Civico, Coop. Teatrale Aquarius, Gruppi Archeologici, Italia Nostra, Legambiente, Moysikos, Parnaso, Piazza Grande, Tyracia, Università Popolare del Tempo Libero "Ignazio Nigrelli", WWF, Salvatore Roccaverde, dirigente scolastico III Circolo Didattico, Giuseppe Cascino dirigente scolastico II Circolo Didattico, Adriana Rabita dirigente scolastico S.M. Cascino, Salvatore Giuliana dirigente scolastico Istituto Magistrale "F. Crispi", Lucia Giunta dirigente scolastico Istituto d'Istruzione Superiore "E. Majorana", Giovanni Scollo dirigente scolastico Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri "l. da Vinci", Filippo Petrolo dirigente scolastico Istituto Professionale per i Servizi Sociali, Giuseppe Russo dirigente scolastico Liceo Classico-Scientifico "V. Romano", Sergio Sottosanti dirigente scolastico S.M. Roncalli, Maria Giarrizzo dirigente scolastico Istituto Comprensivo "L. Capuana", Maria Vagone dirigente scolastico Istituto Professionale di Stato per Industria e Artigianato, i Comitati di Quartiere: Canali, Casalotto, Castellina, Monte, FI.DA.PA., Lions, Rotary, Confcommercio, CNA.

indietro

torna su