Comitato cittadino
per la salvaguardia e valorizzazione
della Villa Romana del Casale

Piazza Armerina 14.12.2003

Al Gen. Roberto Conforti
Responsabile dell'Unità di Crisi sulla Villa Romana
Roma

e ai componenti dell'Unità di crisi
On. Fabio Granata, Assessorato Regionale BB.CC.AA.
Palermo
S.E. Prefetto Dr. Maurizio Maccari
Enna
Dr. Giuseppe Lo Iacono, Soprintendente BB.CC.AA.
Enna
Arch. F. Santalucia, Direttore del Museo della Villa Romana
Piazza Armerina
Dr. Cataldo Salerno, Presidente Provincia
Enna
Dr. Ivan Velardita, Sindaco
Piazza Armerina

Oggetto: Villa romana del Casale: interventi di prevenzione

 

Il Comitato cittadino per la salvaguardia e la valorizzazione della Villa romana del Casale, nell'esprime la più viva soddisfazione per lo stanziamento annunciato di 18 milioni di euro per interventi sul monumento, in considerazione dell'approssimarsi della stagione invernale durante la quale sono previste piogge torrenziali

chiede

ai componenti dell'Unità di crisi, ciascuno per la propria competenza, se sono state verificate le condizioni di sicurezza delle aree a monte della Villa ed in particolare se è stato verificato lo stato dei canaloni di raccolta delle acque piovane.

Tale opera di controllo e di eventuale manutenzione rappresenta, infatti, una elementare prevenzione al fine di evitare fenomeni di inondazione della Villa analoghi a quelli verificatisi in passato che, se dovessero verificarsi mentre i mosaici versano nello stato di degrado in cui si trovano attualmente, provocherebbero la loro irrimediabile perdita.

Certo di una rapida e formale risposta da inviare presso l'Ufficio del difensore Civico del Comune di Piazza Armerina, a nome del Comitato intero porgo i più distinti saluti e i migliori auguri per le imminenti festività.

 

A nome del Comitato
Il Difensore Civico di Piazza Armerina
Dott. Francesco Farruggio

Piazza Armerina, 14 dicembre 2003

indietro

torna su